img

Palio dei Rioni Trischenei a Taverna


Associazione Trischine

Associazione Trischine

Palio dei Rioni Trischenei – Decennale Associazione Trischine

Il 2017 è l’anno del decennale dalla nascita dell’Associazione culturale Trischine e della nona edizione del “Palio dei Rioni Trischenei“;  eccezionalmente per quest’anno quindi, l’ ormai tradizionale rievocazione e disfida medievale, si svolgerà su tre giornate. Tante sorprese animeranno il borgo medievale e riempiranno queste giornate di emozioni nel cuore dei tavernesi e non.

Se ricodate, in uno dei nostri precedenti post, abbiamo raccontato la storia dell’Associazione Trischine di Taverna, un gruppo di giovani e meno giovani tavernesi che allieta le serate calabresi con evocazioni storiche e giochi di altri tempi (leggi il vecchio post).

A partire dal 2008 l’Associazione organizza il  “Palio dei Rioni Trischenei” a Taverna e quest’anno, in occasione del decennale della nascita della stessa associazione, invece dei classici 2 giorni la festa medievale durerà ben 3 giorni, dal 2 al 4 Giugno.

Il programma prevede:

  • giorno 2 Giugno, a partire dalle ore 17:00, giochi medievali tra i concorrenti appartenenti alle cittadine di Taverna, Sorbo San Basile, Fossato Serralta e Pentone.
  • Giorno 3 Giugno ore 21:00 è previsto lo spettacolo a cura dell’Associazione “I Giullari del 2000” con l’allestimento del mercato medievale in piazza San Domenico.
  • Giorno 4 Giugno invece sfida all’ultimo lancio di bandiera con il “Palio dei Rioni Trischenei” tra i rioni di Santa Maria, Santa Barbara e San Domenico.

Qui di seguito la mappa con i luoghi nei quali si svolgerà la tre giorni del palio:

Una bella occasione per visitare il centro storico della cittadina presilana che diede i natali a Mattia Preti e per immergersi nell’atmosfera medievale insieme all’Associazione Trischine.

Maggiori info:

https://www.facebook.com/AssociazioneCulturaleTrischine/

http://www.associazionetrischine.com

https://www.facebook.com/events/1869593179978718/?active_tab=discussion  

Video:


Mattia Preti

Post a Comment